Le nuove tariffe Regionali del 2013


In concomitanza con l’entrata in vigore delle nuove tariffe dei treni Regionali dal 1° Gennaio 2013, pubblico i link ai documenti con le griglie complete delle tariffe, visto che sono dispersi nel sito ufficiale di TrenItalia e quasi “introvabili”.

Tariffe dei Biglietti in Friuli

Tariffe dei Biglietti in Veneto

Tariffe degli Abbonamenti in Friuli

Tariffe degli Abbonamenti in Veneto

Altri documenti utili:

Tariffe Integrate sulla linea Udine-Tarvisio

Tariffe Integrate sulla linea Portogruaro-Treviso

Tariffe del nodo di Venezia

Per quanto riguarda le tariffe Sovra-Regionali per viaggi tra 2 o più regioni non esistono documenti, in quanto le tariffe non rispecchiano le fasce chilometriche, ma vengono calcolate per ogni singola relazione in base ai chilometraggi percorsi nelle singole regioni.

Le tariffe Sovra-Regionali dei Biglietti dovrebbero essere adeguate con il 1° Febbraio 2013.

Per quanto riguarda le tariffe Sovra-Regionali degli Abbonamenti, personalmente non ho capito se sono state adeguate con il 1° Gennaio 2013 oppure l’ultimo adeguamento risale allo scorso 1° Agosto 2012; cosa probabile è che anch’esse vengano nuovamente adeguate con il 1° Febbraio 2013.

Una cosa assurda, però, ve la segnalo: al momento, se acquistate un abbonamento SovraRegionale sul sito http://www.trenitalia.com troverete gli abbonamenti con un prezzo diverso e più alto degli stessi abbonamenti venduti sul sito http://www.fsitaliane.it.

I due siti, entrambi ufficiali delle Ferrovie dello Stato, attingono a 2 diversi sistemi di vendita dei titoli di viaggio, uno dei quali (il secondo) pare essere non ancora aggiornato con le nuove tariffe: pertanto, sappiatevi regolare se dovete acquistare un abbonamento SovraRegionale.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicazioni utili ai pendolari. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Le nuove tariffe Regionali del 2013

  1. Pendolare ha detto:

    Sono un pendolare che ogni giorno percorre la tratta TS-UD e ogni mattina prende il RV che parte da TS alle 6:56. Tornato al lavoro dopo le festività natalizie accade che ieri, 7 gennaio, il locomotore è guasto (ritardo finale 50 minuti) mentre oggi, 8 gennaio, non funzionano le porte automatiche (ritardo finale 25 minuti), quindi nei primi due giorni si accumula un ritardo di 1:15 minuti.
    Alla fine del 2012 ho sentito dire:
    “Il 2013 sarà l’anno del salto di qualità del TPL-Trasporto Pubblico Locale ferroviario in Friuli Venezia Giulia”
    mi pare che in questo momento l’unico salto di qualità è stato fatto sui ritardi accumulati e sugli aumenti delle tariffe visto che l’abbonamento mensile TS-UD è aumentato di quasi 8 euro (circa 100 euro all’anno).

  2. Palaia ha detto:

    Domanda da ignorante: c’è una spiegazione ai prezzi più bassi in veneto rispetto al friuli v.g. sulla stessa fascia kilometrica?

    e perchè in veneto ci sono tagli di abbonamento più elastici (settimanale, trimestrale) totalmente sconosciuti in fvg? c’è un motivo reale?

  3. Carlo ha detto:

    Questo me lo chiedevo pure io… ogni regione si fa le proprie tariffe, ma quelle del Veneto sono sempre più basse, ad eccezione delle fasce chilometriche al di sotto dei 20 km… Tra l’altro il Friuli, sotto i 20 km ha le fasce da 5 km, mentre in Veneto sono tutte da 10 km.
    Il Friuli è l’unica regione ad avere l’abbonamento quindicinale al posto del settimanale, presente nelle altre regioni… il perché poi non si sa…

  4. Piero ha detto:

    In Toscana esiste ‘Pegaso’ : un abbonamento integrato ferro-gomma su tutte le direttrici! permette di prendere il treno più l’autobus urbano, oppure l’autobus urbano più la corriera extra urbana per la medesima direttrice. In regione non esiste nulla di tutto ciò, sarebbe auspicabile un’ integrazione tariffaria tra più mezzi di trasporto pubblici. Se ne parlava già al tempo di Illy.

I commenti sono chiusi.