L’InterCity Notte Trieste-Roma resterà sulla linea “bassa”


Buone notizie per l’ICN Trieste-Roma arrivano dall’ANSA…

TRIESTE, 29 NOV – Nonostante la ”sparizione” segnalata sul sito internet, l’Intercity Notte da Trieste per Roma rimarra’ nella composizione attuale, cioe’ con il passaggio per la linea ”bassa”, anche con l’orario invernale. Lo hanno precisato in serata all’ANSA fonti di Trenitalia, i cui tecnici ripristineranno a breve la ”traccia” del convoglio, l’ultimo che collega il capoluogo giuliano con le localita’ del litorale e del Veneto orientale fino a Venezia. I convogli di questo tipo rientrano nel cosiddetto ”servizio universale” regolato dal contratto di servizio tra Trenitalia e lo Stato. E’ stata questa la sede in cui i rappresentanti del Governo hanno chiesto e ottenuto dall’azienda ferroviaria il ripristino del convoglio, che per motivi tecnici dovrebbe comunque avvenire con qualche giorno di ritardo rispetto all’entrata in vigore dell’orario invernale. (ANSA).

Resta ancora da capire se l’ICN manterrà entrambe le sezioni, quella da Trieste e quella da Udine o se verrà mantenuta soltanto quella da Trieste via Portogruaro.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicazioni utili ai pendolari. Contrassegna il permalink.

31 risposte a L’InterCity Notte Trieste-Roma resterà sulla linea “bassa”

  1. Simone ha detto:

    Ma quando mai. E’ ormai comparso in orario il treno 771/774, con la nuova, terribile traccia oraria.
    Undici ore per fare Roma-Trieste, con un tempo di percorrenza di ben quattro ore fra Mestre e Trieste. Nessun treno da Trieste verso Venezia (linea bassa) dopo le 19.18.
    Fallimento su tutta la linea. In queste condizioni il treno 771/774 sarà meno utilizzato e si potrà dire, fra qualche tempo, che è da sopprimere.
    Congratulazioni.

  2. Carlo ha detto:

    Al momento l’ICN è stato tolto dagli orari e non compare.
    Invece compare ancora nel vecchio sistema su fsitaliane.it, ma non è possibile acquistarlo.

  3. Carlo ha detto:

    Mi accorgo adesso che l’ICN non compare se cerco il collegamento con Mestre, altrimenti compare… boh… Però resta non acquistabile…

  4. Roberto ha detto:

    Ma, per la miseria, se hanno detto che ripristinano le cose come stanno non penso faranno marcia indietro! altrimenti sarebbe una cosa da pazzi (beh, in effetti di pazzie ne fanno a iosa…).
    Anche sul sito della regione è confermato il ripristino della “linea bassa”, temo che tuttavia forse per questo week end non ce la faranno ad organizzarla, non lo so, me lo auguro anche perchè come al solito domenica sera devo partire da Trieste per Roma….qualcuno ha qualche news?

  5. Simone ha detto:

    A Carlo: il treno fermerà a Mestre una volta sola, stando all’orario. Ovvero: in direzione Roma, DOPO essere passato da Santa Lucia; al ritorno, PRIMA. Quindi Udine-Mestre non si potrebbe fare, ad esempio (ma tanto c’è il 2476 alle 22.07, sempre che confermino questi orari scellerati).
    Da notare che in direzione Roma-Trieste l’ICN arriverebbe a Venezia Santa Lucia intorno alle 5.20, si accoderebbe rispettosamente al 2824 arrivando a Udine alle 7.40; a questo punto si accoderebbe rispettosamente anche al 6003, che parte da Udine alle 7.45 e arriva alle 9.19 a Trieste. Di conseguenza l’ICN arriverebbe a Trieste alle 9.30.
    Se tutto ciò vi pare sensato…

  6. Carlo ha detto:

    Ma se non ho capito male, devono ancora aggiornare il sistema ripristinando il “vecchio” orario…
    Al momento ovviamente appare ancora il Trieste-Udine-Roma… penso basti aspettare l’aggiornamento…

  7. Roberto ha detto:

    A tutt’oggi ancora nulla,e domenica sera devo partire…..

  8. Carlo ha detto:

    Chissà… forse aggiornano domani che c’è la conferenza stampa per la presentazione dell’orario…

  9. Carlo ha detto:

    Però mi pare che al momento si riesca a prenotare, almeno il posto a sedere sì…

  10. Roberto ha detto:

    Ho provato a vedere adesso, c’è sempre la traccia via Gorizia/Udine/Pordenone con partenza alle 20.34 da Trieste……boh…

    • Marco Chiandoni ha detto:

      oggi dal sito Ferpress: Veneto: Chisso, sarà ripristinato dal 17 dicembre l’InterCity Notte 773 Mestre-Trieste
      (FERPRESS) – Venezia, 6 DIC – “Il treno InterCity Notte 773 con partenza da Mestre alle 5,32 per Portogruaro – Trieste verrà ripristinato da lunedì 17 dicembre”. Lo annuncia l’assessore alle politiche della mobilità del Veneto Renato Chisso, che ha ricevuto assicurazioni verbali in tal senso da Trenitalia Trasporto Regionale.

  11. Carlo ha detto:

    Dal Piccolo…

    Arriva dalla Regione Veneto una (mezza) buona notizia: il treno Intercity notte 773 proveniente da Roma e con partenza da Mestre alle 5,32 per Portogruaro-Trieste verrà ripristinato da lunedì 17 dicembre. Non da domenica quando entrerà in vigore il nuovo orario ferroviario presentato ieri in pompa magna dall’Amministratore delegato di Trenitalia, Mauro Moretti. L’altra (mezza) buona notizia invece non è ancora arrivata e, stando alle previsioni mai positive quando si parta di Trenitalia, non arriverà a breve. Del treno “fratello”, quello che oggi parte da Trieste per Roma, via Cervignano-Portogruaro poco prima delle 22, non si sa ancora nulla. É certo che verrà ripristinato, perchè è stato richiesto dallo stesso Ministero delle Infrastrutture, ma la data è ancora nella mente dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) che devono reimpostare il tracciato. Operazione, sembra, alquanto complessa se in venti giorni non sono ancora riusciti a completarlo. E il ritardo non sarà di pochi giorni. Un’ulteriore botta ai pendolari e ai molti viaggiatori delle località della Bassa che si vedono private, sotto le feste, di un servizio che esiste da anni e anni.

    La Regione Veneto si era prodigata per il ripristino del treno del mattino utilizzato da circa 200 pendolari che si recano a Monfalcone e Trieste per lavoro e le Ferrovie avevano accolto la richiesta. Invece la lettera dell’assessore regionale Riccardo Riccardi indirizzata al ministro Passera e a Moretti non ha avuto la stessa fortuna visto che la risposta è ancora lontana, nonostante che anche quel convoglio della notte non viaggi vuoto.

    Resta valido perciò, fino al nuovo ordine, il treno Trieste-Roma (via Monfalcone-Gorizia-Udine-Venezia) delle 20.34 già inserito online. Treno che non passa per Cervignano, Latisana e naturalmente Portogruaro. In pratica chi da domenica prende questo convoglio da Trieste, o da Monfalcone, è costretto a sborsare una maggiorazione del biglietto e rimanere in treno un’ora e mezza in più visto che poi a Mestre riprende la corsa per Roma alla stessa ora di oggi, e cioè all 0.18. La confusione regna sovrana. Lo sanno anche alle biglietterie delle stazioni di Trieste e Monfalcone che, alle molte richieste, non sono in grado di dire quando il Trieste-Roma, via Cervignano, verrà ripristinato.

    Ieri intanto a Roma è stato presentato il nuovo orario. Una sola novità per Trieste, a parte piccolissimi e insignificanti ritocchi. Il Frecciabianca in partenza da Trieste alle 9.23 proseguirà fino a Torino dove arriverà alle 15.50. Il convoglio in partenza dal capoluogo piemontese alle 5.35 arriverà direttamente a Trieste alle 12.08. I due treni prima finivano alla stazione Centrale di Milano.

  12. Daniele ha detto:

    Novità in vigore da domenica 9 dicembre

    ################################

    NUOVO IC 735 MESTRE-TRIESTE

    Venezia Mestre , 05:32 
    S. Dona’ Di Piave-Jesolo , 05:56-05:58 
    Portogruaro-Caorle , 06:14-06:16 
    Latisana-Lignano-Bibione , 06:26-06:28 
    S. Giorgio Di Nogaro , 06:38-06:40 
    Cervignano-Aquileia-Grado , 06:48-06:50 
    Monfalcone , 07:02-07:04 
    Trieste Centrale , 07:28 

    ATTENZIONE! Non si tratta del ripristino del treno Intercity Notte Roma-Trieste , che continuerà a viaggiare via Pordenone-Udine-Gorizia. 

    ################################

    NUOVO IC 598 TRIESTE-NAPOLI

    Trieste Centrale , 13:01 
    Monfalcone , 13:24-13:26 
    Cervignano-Aquileia-Grado , 13:38-13:39 
    Latisana-Lignano-Bibione , 13:56-13:57 
    Portogruaro-Caorle , 14:05-14:06 
    S. Dona’ Di Piave-Jesolo , 14:21-14:23 
    Venezia Mestre , 14:57-15:11 
    Bologna Centrale , 16:45-16:48 
    Firenze Campo Di Marte , 17:52-17:54 
    Roma Termini , 20:35-20:50 
    Napoli Centrale , 23:00 

    ################################

  13. Piero ha detto:

    Praticamente si tratta del prolungamento del già esistente Venezia-Napoli. Inoltre ha dei tempi di percorrenza inferiori rispetto all’ ic della mattina su Roma

  14. Carlo ha detto:

    Ma quindi il collegamento serale Trieste-Mestre delle 21:54 resta cancellato?!?

  15. Carlo ha detto:

    Da segnalare anche che gli ICN, quest’anno per la prima volta, circoleranno anche nelle notti 24/25 dicembre, 25/26 dicembre e 31 dicembre/1° gennaio…

  16. Roberto ha detto:

    Non si capisce nulla…ieri sera parlando con personale di bordo è stato detto che poichè vi sono già state prenotazioni con questo orario e con questa traccia dell’ICN Trieste-Roma (via Gorizia – Udine-Pordenone), fino a che esse non saranno esaurite continuerà ad effettuare il servizio in questo modo. Mi sembra una cosa assurda….tra l’altro un mio collega che è salito a Pordenone mi ha riferito che non c’era il servizio cuccetta per loro fino a Mestre….Non c’è nulla da fare, è scientifico: smantellamento di tutto il settore ferroviario che non sia AV, e la conferma mi arriva da personale che lavora in ferrovia, l’equazione è semplicissima, come aveva detto Simone: 1)peggioro se non addirittura elimino il servizio che non mi interessa (sottolineo, non che non mi rende, ma che non mi interessa….); 2) evidenzio a Stato, Regioni, mass media la carenza di passeggeri su quella tratta (ovvio…);3) sopprimo quel servizio….
    Sempre da fonti interne alle ferrovie mi è stato detto che il servizio notte faceva oltre 1,5 milioni di passeggeri l’anno, non bruscolini, è Moretti che lo sta distruggendo….
    Ad ogni buon conto, tornando al nostro ICN, mi risulta sia stato il Ministero dei Trasporti a chiederne il ripristino nei termini e con le modalità precedenti al nuovo orario, e da fonti ANSA pare che Trenitalia lo ripristini, ma da quando? il casino regna sovrano…

  17. Roberto ha detto:

    Ho provato a prenotare sul sito Trenitalia il medesimo treno per domenica 16 dicembre p.v., mi dice che non c’è soluzione acquistabile….non so se sia un buono o un cattivo segno…..idem facendo una simulazione per gennaio….Ma qualcuno è in grado di spiegare cosa stanno combinando? C’è la possibilità che un dirigente di Trenita(g)lia illustri che sta succedendo?
    Ma io dico, con un colpo di mano, sperando di farla franca, hanno stravolto tragitto ed orari di questo treno, poi inondati dalle sacrosante critiche per l’enorme cazzata (finalmente abbiamo fatto tutti la voce grossa!) che hanno fatto assicurano (fonte ANSA) che “abbiamo scherzato, torna tutto come prima…” .
    Bene, aspettiamo fiduciosi, ma che ti combinano, i geni?
    1) “Sistemano” la traccia mattutina Mestre – Trieste non accorciando l’orario (e la traccia) dell’ICN, bensì mantengono il convoglio partito da Roma via Pordenone /Udine con arrivo a TS alle 9.30 del mattino dopo 11 ore di viaggio…), bensì inserendo un IC (il numero 735)….che costringe tutti i paseggeri diretti sulla linea “bassa” e partiti da Roma la sera prima alle 22.35 di scendere a Mestre poco dopo le 5 di mattina (!!!!), aspettare una mezz’oretta al calduccio (!!!!!!!) e poi partire alle 5.32 per TS con un altro convoglio….
    2) In senso inverso (Trieste – Roma) marasma assoluto…..al momento nemmeno il biglietto (che risulta a tariffa piena o quasi..) si può prendere..S E M P L I C E M E N T E V E R G O G N O S O!
    MORETTI (e tutta la sua schiera di lecchini tappettini…): DIMETTITI (E DIMETTETIVI) che è meglio…..l’Attila del servizio ferroviario passeggeri (dove passa lui non rimane più un regionale, un IC, un ICN…..viva le Frecce….), complimenti davvero….In nome del marketing e dei profitti (i suoi) contribuirà ad emarginare sempre di più tutte le aree che non hanno il dono divino dell’alta velocità, (che però sovvenziano con le loro tasse i cosiddetti treni del “servizio universale”), facile fare così il manager…
    Chissà se è possibile avere qualche notizia dall’Assessore Riccardi su sto benedetto treno, almeno sulle tempistiche….pazzesco…

  18. Roberto ha detto:

    Scusate, a causa dell’eccessiva enfasi con cui mi sono lasciato trasportare nello scrivere di getto il mio ultimo commento ho commesso un paio di errori di sintassi, spero che il senso del discorso sia chiaro comunque….

  19. Carlo ha detto:

    Evidentemente stanno cercando di riparare al casino venuto fuori dalla cancellazione del 772/773… così, con il materiale dell’IC Venezia-Napoli fanno il Mestre-Trieste della mattina, però staccato, più l’IC Trieste-Napoli delle 13:01 al posto del 772.
    Speriamo che sia una soluzione temporanea, in attesa di ripristinare tutto…

  20. ufsamareggiato ha detto:

    Buona sera,
    Concordo con quanto detto da Roberto. Anche io ho avuto le stesse notizie ed il mio cervello a portato a questo pensiero.
    Vorrei segnalare anche:
    Faccio da ormai 6 mesi la tratta Udine – Uoma di domenica, oggi 15 dicembre volevo acquistare il biglietto Udine -Roma T. (ICN 771) ma mi dice che i posti sono esauriti. Se invce faccio il biglietto da Ve.Mestre a Roma il posto c’è. Questa a mio avviso può configurarsi anche come una truffa ai danni di utenti che non vanno alle isole fiji con le cuccette del icn 771, ma vanno a lavorare. Questo è un comportamente che non è ammissibile.
    Vorrei denunciare tutto questo alle autorità competenti, sapete indirizarmi? o sarà il caso di attivare Striscia la notizia, le iene & Co.?
    Quello che i dirigenti di questa società decidono è di farsi belli a scapito di utenti, infatti non si deve trascurare il fatto che se hanno cambiato gli orari dei treni ed anche di quelli AV e per farli incastrare meglio e diminuire i ritardi cronici. Se un treno arriva in ritardo, non è colta del macchinista, ma della sincronizzazione assurda che qualche cervellone ha calcolato, Basandosi sul fatto che per vendere devono far vedere che si arriva da A a B in 3 ore, quando invece ce ne vogliono 3 e 1/2 di ore.
    Tornando al 771, come ogni cosa in Italia, se funziona bisogna cambiarla! Venerdì notte o scoperto che il nuovo orario è valido fino al 13 dicembre 2013 e non per i classici 6 mesi! (vedi cartelloni orario nella stazione di Mestre).
    Sono amareggiato!
    ufsamareggiato@libero.it

    • Marco Chiandoni ha detto:

      Stasera ero a Trieste: lo spettacolo dell’ICN 770/771 è quello del treno da tagliare quanto prima: stasera sta viaggiando con 39’di ritardo.

    • Marco Chiandoni ha detto:

      Scriva ai deputati del FVG, alla Regione, a Trenitalia, ai giornali: far sentire la propria voce, educatamente e costantemente.

  21. Roberto ha detto:

    Ancora problemi e mancanza assoluta di notizie certe su questo treno, scusa Marco,come è andato a finire con il pezzo inviato alla giornalista dell’Ansa da me redatto inerente appunto l’ICN Trieste – Roma ed in generale i disservizi ferroviari? Ho provato a vedere sul sito ANSA nella sezione notizie regionali ma non c’è nulla.
    Simulando un acquisto a gennaio non c’è alcuna variazione rispetto alla traccia (nefasta) attuale sia a scendere che a salire. E’ il caso di tornare alla carica dopo le varie assicurazioni (?????) ricevute circa il ripristino? Tra l’altro tutti gli utenti della linea “bassa” continuano ad essere ignobilmente tagliati fuori….

  22. Carlo ha detto:

    TRASPORTI: DA 13/1 RIPRISTINO COLLEGAMENTO FS SERALE INTERCITY TS-VE
    RICCARDI, CONFERMATA CONNESSIONE FONDAMENTALE PER BASSA FRIULANA
    Trieste, 17 dic – Dal prossimo 13 gennaio sarà ripristinato il collegamento ferroviario serale con intercity tra Trieste e Venezia-Mestre. Si tratta di una notizia confermata oggi da Trenitalia-divisione Passeggeri, “frutto del costante pressing attuato in queste settimane dalla Regione per far sì che l’impegno a confermare questo collegamento significativo per la Bassa Friulana e l’intero Friuli Venezia Giulia si concretizzasse rapidamente”. “Per questa positiva risposta – sottolinea l’assessore regionale alle Infrastrutture Riccardo Riccardi – desidero ringraziare, oltre a Trenitalia, il ministero dei Trasporti al quale, immediatamente dopo aver appreso dell’instradamento dell’intercity notte 772/773 via Gorizia, avevo personalmente richiesto di ripristinare tali servizi tra Trieste e Mestre considerata l’importanza di tali collegamenti per la Bassa Friulana”. “L’odierna conferma rappresenta pertanto un primo significativo passo verso un’auspicata inversione di tendenza che negli ultimi anni ha visto fortemente penalizzati i collegamenti ad ampio raggio da e per il Friuli Venezia Giulia per compensare i quali la Regione ha dovuto intervenire con consistenti risorse finanziarie proprie, come nel caso dei collegamenti diretti verso Roma e Milano o quelli diurni verso l’Austria”. “Con il nuovo assetto che verrà a completarsi il 13 gennaio, la Bassa Friulana, il Monfalconese e Trieste, oltre a veder confermato il collegamento Mestre-Trieste con l’intercity 735 del primo mattino (partenza da Mestre alle 5.32 ed arrivo a Trieste alle 7.28), già attivo dal 9 dicembre, potranno contare anche sull’intercity 734 che, in partenza da Trieste alle 22.06, collegherà in orario serale anche la Bassa Friulana con Mestre (arrivo ore 00.5)”, osserva l’assessore Riccardi. “Entrambi i treni saranno in coincidenza, a Mestre, con i treni intercity-notte 770/774 Trieste-Udine-Venezia-Roma e ritorno, consentendo quindi ai cittadini della Bassa Friulana di poter nuovamente contare, pur con cambio a Mestre, anche sul mantenimento del collegamento da/verso la capitale”. “Oltre al ripristino di questo collegamento, sempre dal 13 gennaio si completerà anche il nuovo collegamento diurno con intercity da Trieste verso Roma e Napoli via Portogruaro. Da tale data, infatti – ricorda Riccardi – sarà attivo anche il treno IC 588/589 Napoli-Roma-Trieste, con partenza alle ore 8.12 dal capoluogo campano e arrivo a Trieste alle 18.02 che, assieme al treno intercity 598 Trieste (13.01)-Roma-Napoli attivo dal 9 dicembre, rappresenta un’altra novità dell’orario invernale FS nei collegamenti diretti della nostra regione con il resto del territorio nazionale”. Tali treni saranno acquistabili a breve presso i sistemi di vendita di Trenitalia. “Risolta la situazione contingente – rileva infine l’assessore Riccardi – mi auguro che sia ora possibile avviare celermente il ‘tavolo’ con il ministero dei Trasporti e gli altri soggetti interessati che ho appositamente richiesto per definire il quadro complessivo delle connessioni nazionali ed internazionali con la nostra regione avviando un doveroso confronto su un tema di strategico rilievo per il Friuli Venezia Giulia”.

  23. Roberto ha detto:

    ALLELUJA, ALLELUJA….ALLA FINE CE L’ABBIAMO FATTA, CON QUALCHE PICCOLO DISAGIO (IL CAMBIO A MESTRE), MA ALMENO RIMANE QUESTO FONDAMENTALE COLLEGAMENTO SERALE/NOTTURNO CON MESTRE E SOPRATTUTTO CON LA CAPITALE.
    SPERIAMO, COME HA DETTO L’ASSESSORE RICCARDI, CHE MAGARI DA GIUGNO P.V. SI POSSANO ULTERIORMENTE MIGLIORARE I COLLEGAMENTI FERROVIARI DA/PER LA NOSTRA REGIONE CON IL RESTO D’ITALIA E CON GLI STATI CONFINANTI. SICURAMENTE FACENDO “SISTEMA” I RISULTATI ARRIVANO…

  24. ufsamareggiato ha detto:

    Ma la tratta Udine-Mestre?? Ad oggi non è possibile comprare un biglietto per fine gennaio per andare a Roma, risultano posti esauriti, metre da Ve.Mestre il posto c’è. Sono contento che per la bassa friulana, abbiano ripristinato qualcosa, anche se… era meglio prima! E qui sopra come la mettiamo? Da utente liberamente costretto ad usare il treno, devo comprarmi un pianale ed usarlo cpome nel farwest, con la leva al centro e nuverla su e giù? o rimetteranno tutto come prima? I tagli dovono farle alle spese eccessive e superflue non ai servizi utili e necessari!
    Sono sempre più deluso, sia dai vertici aziendali sia da coloro che “curano gli interessi altrui”

  25. Mela ha detto:

    IO devo prendere un ICN per Roma e non capisco nulla. Secondo voi riuscirò ad arrivare a destinazione??? Mi indicate un sito di cui potermi fidare?? vorrei che il treno sia diretto da trieste…..

    • Marco Chiandoni ha detto:

      Spieghi meglio il suo problema. Perchè non dovrebbe arrivare?

      • Roberto ha detto:

        Se posso intervengo io per darle un aiuto/consiglio essendo esperto della tratta in questione.
        Lei ha due opzioni:
        a) partenza alle ore 20.34 e arrivo a Roma Termini alle 06.35 senza cambi (ma il treno viaggia via Gorizia-Udine-Pordenone-Treviso quindi ci mette 3 ore ad arrivare a Mestre);
        b)partenza alle 22.06 da Trieste, arrivo a Mestre alle 00.05 (via Portogruaro, quindi la linea diretta costiera), cambio treno con partenza da Mestre alle 00.21 e arrivo a Roma alle 06.35 (praticamente lei prende a Mestre il treno che era partito da Trieste alle 20.34).
        Può prendere la cuccetta per dormire, sono da quattro posti, e può scegliere l’opzione promiscua o solo donne (mi sembra di capire che lei è donna, se no mi scuso). Il costo della cuccetta è circa 60 euro, poi dipende dalle giornate in cui viaggia, magari in settimana costa di meno, ci sono le offerte a seconda dei giorni e di quanto tempo prima prenota il viaggio. Qui sotto c’è il link con il sito di Trenitalia relativo alle due opzioni di viaggio che le ho descritto.
        https://www.lefrecce.it/B2CWeb/search.do?parameter=searchOutputViewer&jSessionID=k2uslLYaa5St
        Per arrivare, arriva, non ci sono problemi, sono 4 anni che lo prendo e sono sempre arrivato…anzi in genere arriva spesso in anticipo di una quindicina di minuti.
        Se ha necessità di ulteriori chiarimenti me lo faccia sapere. In ogni caso alla biglietteria della stazione di Trieste C.le (immagino che parta da lì…)le possono dare tutte le informazioni che desidera.

  26. Mela ha detto:

    si si sono una donna e sono anche contenta che lei mi abbia capita. Grazie mille!
    Anche se non ho risposto subito, ho letto in tempo il suo scritto. Grazie ancora e buona giornata.

I commenti sono chiusi.