Stazione di Trieste: si tolgono gli orologi da pensilina


Ore 22.15: una precisazione dal signor Mauro M.:

“Il motivo sembra sia la differenza di orario.Quelli esatti (ora tolti) e quelli rimasti all’interno dei teleindicatori che differiscono dai venti secondi al minuto rispetto l’orario reale. Sembra strano invece di aggiustare quelli inesatti si tolgono quelli esatti così non ci sono più confronti”.

Riceviamo la segnalazione da Mauro M., abbiamo richiesto immediate spiegazioni agli uffici regionali per conoscere i motivi di questa decisione. La domanda di buon senso è: “Perchè togliere ció che funziona perfettamente?” E al posto di cosa? “Si tolgono gli orologi da pensilina. Dodici orologi a doppia faccia dislocati sulle quattro pensiline di Trieste centrale, sincronizzati, con una precisione al decimo di secondo si tolgono per lasciare un misero orologio all’inizio binario non sincronizzato, che mediamente porta un ritardo di 40 secondi, quando si dice efficienza!”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Trieste. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Stazione di Trieste: si tolgono gli orologi da pensilina

  1. Luigi Bianchi ha detto:

    100 Stazioni sta provvedendo egregiamente alle rottamazioni nelle stazioni: a Trieste Centrale ha
    sistemato a sinistra il prospetto Arrivi, spostando a destra quello delle Partenze , mentre
    ha lasciato invariati quelli all’ingresso principale, creando confusione nei viaggiatori, per personale esperienza di ferroviere. Nell’atrio di Ancona, così come in quello di Bologna Centrale, i prospetti sono stati collocati ad un’altezza eccessiva che mette in difficoltà anche i vedenti 10/10. A misura d’uomo compaiono invece molteplici pubblicità. Per 100 Stazioni (praticamente gestita dalla SAVE) non è importante l’informazione, per il viaggiatore, ma decisiva la pubblicità, per il consumatore. La gestione è quella del supermercato, non quella della stazione con efficienti servizi accessori.

I commenti sono chiusi.