Lettera invito dell’assessore Riccardi all’inaugurazione del treno transfrontaliero Udine – Villach


Come precedentemente annunciato su questo blog, allego il documento ufficiale d’invito da parte dell’Assessore Riccardo Riccardi all’inaugurazione del servizio del treno transfrontaliero Udine Villach, al quale va il nostro “In bocca al lupo”.

Un augurio in particolare alle Ferrovie Udine Cividale e alle ferrovie austriache (OBB): senza la loro sinergia, coadiuvata dal grosso impegno delle amministrazioni regionali, tutto questo non sarebbe stato possibile.

Le fermate prevedono soste anche a Gemona del Friuli, Venzone, Tarvisio Boscoverde, tutte mete di attrazione turistica per la nostra regione, senza sottovalutare Carnia, Pontebba e Ugovizza!

Una precisazione molto utile è che il treno fermerà anche a Villach Warmbad, ovvero la famosa località termale dove molti cittadini del Friuli Venezia Giulia trascorrono le loro vacanze o weekend.

A mio parere bisognerà lavorare di più sulle tariffe per i gruppi di persone, attualmente i prezzi sono troppo elevati, rendendo così l’automobile troppo concorrenziale, se i posti auto sono tutti occupati.

Sono anni che il nostro comitato ha sostenuto i progetti di servizio ferroviario transfrontaliero, potete cercare nel blog i post più datati, speriamo che vi sia un forte interesse da parte dell’utenza in generale a viaggiare su questi treni e soprattutto che si possano sviluppare sempre maggiori sinergie con i nostri vicini di casa austriaci e sloveni. Va sicuramente sostenuto il progetto di collegamento ferroviario a Ronchi Aeroporto e il collegamento transfrontaliero tra Trieste e Capodistria, almeno per iniziare.

Sognando invece, mi piacerebbe pensare ad un treno che realizza un anello tra Villach, Jesenice, Nova Gorica, Capodistria, Trieste, Cervignano, Udine. Perchè non ho indicato Gorizia? Perchè sognerei che possa essere ripristinato il collegamento ferroviario già esistente tra Nova Gorica e Gorizia, ma qui si entra già nella fase dei sogni.

E soprattutto ci vogliono persone che utilizzano i treni e il servizio pubblico locale, per ora la nostra massa critica è insufficiente.

Vi lascio intanto alla lettera d’invito dell’Assessore Riccardi, basta che clicchiate su:  invito Riccardi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicazioni utili ai pendolari, Documenti. Contrassegna il permalink.