Appello: “LA TRANSALPINA HA IL CAPOLINEA A TRIESTE CAMPOMARZIO: Trieste Campo Marzio è il terminale della Metropolitana Transfrontaliera“


Il museo ferroviario di Campo Marzio è opera di volontari, appassionati, o per meglio dire, innamorati delle ferrovie, costruito lentamente, salvando oggetti e materiale vario che lo “sviluppo” e le nuove tecnologie dovevano in qualche modo eliminare: la storia, le persone, le divise, che hanno costituito le Ferrovie dello Stato, sono un ricordo per nostalgici.

Ora RFI vuole fare cassa e il museo ferroviario è d’intrigo, perché l’immobile nel quale è ospitato potrebbe rendere molti soldi. Peccato che quell’immobile fosse la stazione di arrivo e partenza per Vienna, potrebbe essere nuovamente utilizzato per un servizio ferroviario metropolitano e recuperato per un turismo culturale di cui, onestamente, dubito che gli immobiliaristi a caccia di affari, possano avere il minimo sentore.

Una lotta impari quindi, che costringe, come spesso è capitato, a una battaglia contro dei giganti, ma che spero questa volta possa dimostrare che i piccoli, se lasciati fare, possono offrire soluzioni di grande respiro per l’affascinante città mitteleuropea di Trieste.

Quindi leggete per cortesia il volantino allegato e aderite all’appello.

Un sentito grazie,

Marco Chiandoni

L’APPELLO

Trieste Campo Marzio è solo un museo ferroviario ?

La Transalpina ha il capolinea a Trieste Campo Marzio

 

 

I volontari del Museo Ferroviario di Trieste Campo Marzio

il 16 dicembre 2011 hanno lanciato l’appello:

 

“TRIESTE  CAMPO  MARZIO  E’  SOLO UN MUSEO FERROVIARIO ?”

 

Hanno sottoscritto la risposta:

 

 “LA TRANSALPINA HA IL CAPOLINEA A TRIESTE CAMPOMARZIO: Trieste Campo Marzio è il terminale della Metropolitana Transfrontaliera“

         Paolo RUMIZ

           Etta CARIGNANI

       Fulvio GON

     Claudio BONICIOLLI

       Fulvio CAMERINI

Alessandro PUHALI

     Claudio VIANELLO

     Roberto CAROLLO

     Leandro STEFFE’

       Franco GIOSEFFI

          Luigi BIANCHI

 

L’invio della risposta a     dlftrieste@dlf.it 

                                    Fax 040 634363

 SAT Sezione Appassionati Trasporti del Dopolavoro Ferroviario di Trieste

Via G. Cesare, 1  – 34121 Trieste

 costituisce adesione all’appello.

Risposte entro il 31 Gennaio 2012

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cultori delle Ferrovie, Documenti. Contrassegna il permalink.