Riqualificare le stazioni: progetto in Lombardia


Oggi mi sono permesso di segnalare alla regione FVG questo link, che potrebbe essere una buona opportunità anche in Friuli Venezia Giulia, per tutte quelle stazioni che, per vari motivi, sono in stato di degrado o non garantiscono neanche i servizi minimi ai passeggeri. Insomma la regola è: più offri, più hai, mica il contrario: Meno offri più hai…
Leggete qui:

Le stazioni e fermate ferroviarie della Lombardia cambieranno volto. Grazie ad un accordo sottoscritto da Regione Lombardia, Rete Ferroviaria Italiana (RFI), FERROVIENORD e Anci Lombardia si potranno presentare progetti e proposte per riqualificare e migliorare 256 stazioni lombarde.

L’accordo prevede l’affidamento agli Enti Locali o a soggetti da loro designati degli immobili e delle aree di stazione di Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e FERROVIENORD per svolgere attività sociali, istituzionali e di pubblico interesse.

Gli Enti locali che esprimeranno interesse per l’uso e la gestione degli immobili e delle aree ferroviarie, per attività destinate alla clientela ferroviaria e alla cittadinanza, potranno garantire attività quali la manutenzione e il decoro degli immobili; la pulizia delle aree ferroviarie aperte ai viaggiatori; l’apertura e chiusura delle sale d’attesa, servizi igienici in base agli orari concordati con Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e FERROVIENORD; la gestione e sorveglianza sul regolare esercizio di ascensori e montascale e telecamere a circuito chiuso per la sicurezza dei viaggiatori e per la prevenzione di atti vandalici, servizi di accompagnamento per persone con disabilità e altro.

Le domande di partecipazione alle manifestazioni di interesse saranno raccolte da Regione Lombardia, le relative iniziative saranno poi valutate dall’azienda ferroviaria competente e, per quelle di particolare rilevanza, da una commissione composta da Regione Lombardia, dall’azienda ferroviaria competente e da Anci Lombardia.

La singola Azienda Ferroviaria stipulerà quindi apposito atto, contratto di comodato d’uso gratuito o convenzione, per le iniziative valutate positivamente.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicazioni utili ai pendolari, Cultori delle Ferrovie, Documenti. Contrassegna il permalink.