Coincidenze con treni lunga percorrenza


Pubblichiamo una richiesta da parte di un pendolare che potrebbe tornare utile a più di qualcheduno: come sempre abbiamo girato l’informazione agli uffici competenti della Regione, già contattati dall’autore della richiesta.

Buonasera, vorrei sapere se qualcuno può darmi qualche notizia se, in vista della prossima modifica dell’orario ferroviario estivo per quanto concerne i treni regionali (e non), vi siano delle novità migliorative nelle coincidenze per i passeggeri provenienti da Roma Termini con i treni freccia argento in orario serale diretti successivamente da Mestre verso il capoluogo regionale (ma anche verso tutte le località della zona litoranea della Bassa Friulana e del monfalconese). Ho scritto circa 6 mesi fa all’Assessore ai trasporti della nostra Regione il quale mio ha risposto che i disservizi erano imputabili a problemi infrastrutturalisullo snodo di Mestre.
In tutta franchezza, non riesco a comprendere la difficoltà oggettiva di spostare di 10-15 minuti la partenza in anticipo (o ritardo) di un treno regionale per consentire una coincidenza per tutti i passeggeri provenienti da Roma e diretti nei comuni rivieraschì della nostra regione. Esempi concreti: Soluzione a) Partendo da Roma alle 18.45 vi è un treno Freccia Argento che arriva a Mestre senza fermate intermedie a Firenze e Bologna, solo a Padova, con un ulteriore guadagno di tempo di circa 20 minuti sulla normale percorrenza. Potenzialmente utilissimo anche e soprattutto per i cittadini del Friuli Venezia Giulia, arriva a Mestre alle ore 22.05. A questo punto non c’è alcuna coincidenza con un regionale (un Intercity proveniente da Roma è schedulato alle 21.37 e tra l’altro parte sempre con 15-20 minuti di ritardo minimo….esperienza diretta…)! Il primo treno utile è alle ore 23.12 (!!!!) per arrivare a Trieste all’ 1.20 della notte, perchè, certamente, c’è un treno che parte alle 22.16 (non sembra vero!) ma immediatamente scopro che viaggia via Udine e ci mette oltre 3 ore per arrivare nel capoluogo giuliano….. Soluzione b) Partendo da Roma alle 19.40 sempre con un Freccia Argento, si arriva a Mestre alle 23.21 e ci si accorge che il regionale per Trieste è già partito da meno di 10 minuti (quello citato delle ore 23.12)….. Non resta che aspettare poco meno di un’ora (…..) e prendere il treno regionale più veloce che viaggia tra Mestre e Trieste, cioè quello che parte alle 00.25 (…!!!!) dalla località veneta e impiega 1 ora e 53 minuti per arrivare a destinazione, e che immagino, vista la fascia oraria, sia molto frequentato non so da quali utenti….. e non so con quali utili per la società ferroviaria…. Detto questo, credo che delle soluzioni a queste inefficienze si possano risolvere agevolemente con un po’ di semplice buon senso, a prescindere dalle carenze del materiale rotabile o dai problemi di snodo ferroviario, che pure sussistono. Purtroppo i disagi, in quanto pendolare, li vivo (e li “testo” sul campo”) settimanalmente, lavorando a Roma ed avendo famiglia a Trieste (ed assicuro che diversi molti altri colleghi condividono la stessa criticità).
Ringrazio anticipatamente per eventuali risposte
cordiali saluti

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicazioni utili ai pendolari. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Coincidenze con treni lunga percorrenza

  1. Carlo ha detto:

    Penso proprio che non ci saranno miglioramenti…
    A parte che ormai è tardi, semmai se ne riparla a dicembre…

    Infatti, le coincidenze da/per Roma a Mestre con i treni per/da Trieste (via Portogruaro) sono di soli 2 minuti (oppure 1 ora e 2 minuti)…
    Era già stato sollevato questo problema, ma ciò comporterebbe il dover riprogrammare tutti i cadenzamenti dei Regionali sia sulla Venezia-Trieste, che sulla Venezia-Udine-Trieste, tenendo conto delle conicindenze a Mestre sia con Roma che con Milano…
    Ormai è già da dicembre 2009 che c’è questa situazione, ma pare non vogliano perdere tempo a sistemare gli orari…

  2. ROBERTO ha detto:

    ATTESO CHE TALE SITUAZIONE A DIR POCO INCRESCIOSA SI PROTRAE DA DICEMBRE 2009, E NE HO CONTEZZA PERCHE’ VISSUTA SULLE MIE SPALLE E PARE CHE NON VOGLIANO PERDER TEMPO A SISTEMARE GLI ORARI NON RESTERA’ CHE RIVOLGERSI A “STRISCIA LA NOTIZIA” O A “LE IENE”, PENSO CHE IN UN BATTER D’OCCHIO IL PROBLEMA SI RISOLVERA’…..

  3. ROBERTO ha detto:

    A titolo informativo desideravo portare a conoscenza degli utenti che sulla problematica in questione ho inviato una segnalazione anche al quotidiano locale “Il Piccolo” che ha pubblicato il mio intervento sull’ultimo numero di lunedì 15 agosto.
    Non so quanto possa servire, ma auspico che qualche soggetto istituzionale prenda almeno contezza dello “stato dell’arte”, forse con l’orario invernale 2011 – 2012 si spera che qualcosa migliori (mancano 4 mesi …..)

I commenti sono chiusi.